Dottorato di ricerca in storia, disegno e restauro dell'architettura

Coordinatore Prof.ssa Donatella Fiorani
Segreteria Sig.ra Marina Finocchi Vitale
Sig. Giuseppe D'Amato
Orario dal lunedì al giovedì, ore 9-15, venerdì per appuntamento
Recapiti Tel. +39 0649918842-80
Fax +39 066878169


Obiettivi scientifici e formativi

(English version)

Il Dottorato è derivato dall'accorpamento di quello già in "Storia e Restauro dell'Architettura" con quello già in "Scienze della Rappresentazione e del Rilievo" e opera in questi settori, traendo motivo per indagare sulle reciproche connessioni. In effetti, fin dagli anni '20 del Novecento la Scuola romana ha visto, strettamente interconnessi, i campi disciplinari della Storia dell'architettura, del Restauro e del Rilievo dei Monumenti. Con il progredire degli studi, tali discipline hanno ampliato le rispettive competenze, arricchendosi di tecniche specifiche, ma senza disconoscere mai del tutto le vicinanze. Il disegno oggi è inteso nella sua più ampia accezione di strumento conoscitivo delle leggi che governano la struttura formale, di strumento per l'analisi dei valori esistenti, di atto espressivo e di comunicazione visiva dell'idea progettuale. Il Restauro si è confrontato da una parte con le nuove tecnologie, dall'altra con una riflessione sempre più approfondita sulle origini della conservazione. La Storia dell'architettura si apre maggiormente a contesti storico-culturali. Se quindi l’obiettivo di fondo riguarda la comprensione degli strumenti e dei metodi delle rispettive aree di studio, l'evolversi delle tre discipline giustifica l'articolarsi del Corso, pur in un ambito unitario e in un fecondo dialogo, in tre distinti curricula.
Mentre il Dottorato, complessivamente considerato, non fa parte di Scuole, il curriculum relativo al Disegno dell’Architettura è inserito nella Scuola Nazionale in Scienze della Rappresentazione e del Rilievo. La Scuola, con sede presso la Sapienza di Roma, è risultante di un consorzio interuniversitario a livello nazionale che si propone di raggiungere attraverso il coordinamento dei singoli dottorati e le sinergie messe in campo un livello eccellente di specializzazione scientifica e tecnologica.

Le sezioni in cui il Dottorato si articola sono:
• Sezione A: Storia dell'Architettura (sotto la guida del prof.ssa Paola Zampa)
• Sezione B: Disegno dell’Architettura (sotto la guida del prof.ssa Laura Carnevali)
• Sezione C: Restauro dell'Architettura (sotto la guida del prof.ssa Donatella Fiorani)
 

Principali tematiche di ricerca

(English version)

A) Storia dell’Architettura - La grammatica e la sintassi dell’architettura storica: gli ordini. - La critica, la storia, l’architettura ed il restauro. - Progetto ed esecuzione nella storia. Varianti in corso d’opera nell’architettura trascorsa. - La storiografia ’valutante’. - Relazioni vicendevoli tra storia dell’architettura e restauro. - La storia dell’architettura: progetto e committenza. - Gli spolia e il reimpiego. - Linguaggio dell’architettura storica e sue particolarità, a fronte delle esigenze di un’estetica unitaria, seppure articolata, estesa a tutte le arti. - La storia della trattatistica architettonica. La storia della città e dell’urbanistica. - La storia del territorio e del paesaggio. - Lettura diretta ed indiretta delle architetture storiche: le fonti. - Approfondimenti su metodi di ricerca e d’indagine storico-tecnica-scientifica sul costruito. - Storia dei cantieri e delle procedure costruttive. - Approcci e procedure d’indagine sulle architetture storiche: episodi, tessuti, città, territorio. - La lettura stratigrafica dell’elevato e la cultura ’materiale’. - L’architettura come linguaggio. - L’estetica del paesaggio. - Il laboratorio per la conoscenza storica. - La storia dell’architettura: una questione di “stile” o di ”stili”. - Colori e architettura.


B) Disegno dell’Architettura – Le tematiche di ricerca sono riferite ai contenuti del settore disciplinare del Disegno (ICAR 17); in particolare riguardano la rappresentazione dell’architettura e dell’ambiente nella sua più ampia accezione di strumento conoscitivo delle leggi che governano la struttura formale, di strumento per l’analisi dei valori esistenti, di atto espressivo e di comunicazione visiva dell’idea progettuale alle diverse dimensioni scalari: architettonica, urbana e territoriale; comprendono i fondamenti scientifici del disegno e della modellazione informatica, le loro teorie e i loro metodi; il rilievo come strumento di conoscenza della realtà, le sue metodologie dirette e strumentali (topografiche, fotogrammetriche e informatiche), le sue procedure e tecniche, anche digitali, di restituzione metrica, morfologica e tematica; il disegno come linguaggio grafico, infografico e multimediale, applicato sia al processo di conoscenza dell’esistente che al processo progettuale, dalla formazione dell’idea alla sua definizione esecutiva. Riguardano, inoltre, la storia come ambito tematico trasversale che permette di comprendere lo sviluppo dei diversi settori tematici e di approfondire passaggi significativi del loro processo evolutivo.


C) Restauro dell’Architettura - Tendenze attuali nella teoria e nella prassi restaurative. - La critica e la cultura del restauro: princìpi ed elaborazioni. - Orientamenti storici nel restauro. - La storia del restauro: teorie, princìpi, prassi. Le Carte. - La storia del consolidamento statico. - Approfondimenti su metodi di ricerca e di indagine storico-tecnica-scientifica sul costruito. - Diagnostica: materiali, supporti, compagini, strutture. - L’ambiente ed il microambiente del monumento come fattore di degrado. - L’utilizzo della trattatistica storica in sede conoscitiva per il restauro. - Manualistica, conoscenza e conservazione. - Struttura, materia, supporto ed aspetto. - Apporti chimico-fisici al restauro. - I requisiti minimi per gli interventi di conservazione. - Restauro ed estetica. - Il restauro archeologico o dei monumenti antichi. L’anastilosi. La protezione dei siti. - Rovine, e loro conservazione. - La conservazione del contemporaneo. - Lo studio dell’ambiente storico nei suoi aspetti singoli e combinati. - La questione sismica e la prevenzione. - Restauri, riutilizzazioni, adattamenti: gli standard. Restauro e museografia. - Impiantistica e conservazione. Conservazione e riutilizzo congruo. - La dialettica nuovo-antico, alle diverse scale. - Restauro e formatività. - Il progetto di conservazione ed il progetto di architettura. - Il restauro urbano.


Collegio dei docenti

Aloisio Antinori (sez. A), Flaminia Bardati (sez. A), Lia Barelli (sez. C), Calogero Bellanca (sez. C), Simona Benedetti (sez. A), Carlo Bianchini (sez. B), Flavia Cantatore (sez. A), Maurizio Caperna (sez. C), Laura Carnevali (sez. B), Andrea Casale (sez. B), Emanuela Chiavoni (sez. B), Piero Cimbolli Spagnesi (sez. A), Roberta M. Dal Mas (sez. C), Marina Docci (sez. C), Tommaso Empler (sez. B), Maria Grazia Ercolino (sez. C), Daniela Esposito (sez. C), Marco Fasolo (sez. B), Donatella Fiorani (sez. C), Francesco Paolo Fiore (sez. A), Carlo Inglese (sez. B), Alessandro Ippoliti (sez. C), Elena Ippoliti (sez. B), Alfonso Ippolito (sez. B), FabioLanfranchi (sez. B), Marzia Marandola (sez. A), Riccardo Migliari (sez. B), Maurizio Ricci (sez. A), Leonardo Paris (sez. B), Luca Ribichini (sez. B), Augusto Roca De Amicis (sez. A), Maria Piera Sette (sez. C), Maria Grazia Turco (sez. C), Paola Zampa (sez. A).

 

Pubblicazioni dei Dottorandi, cicli XXIX-XXXI

 

Calendario attività formative

Sezione Disegno

Sezioni Storia, Disegno, Restauro

 

Prove esame di ammissione

Concorso di Ammissione: criteri e griglie di valutazione

 

Codice: 26759 STORIA, DISEGNO E RESTAURO DELL'ARCHITETTURA
Sede: Dipartimento di Storia, disegno e restauro dell'architettura
Coordinatore: Donatella Fiorani (donatella.fiorani@uniroma1.it)
Specifiche economiche: posti: 13 borse: 10
Note:  
Curricola:
a) DISEGNO
b) STORIA
c) RESTAURO

Prova scritta
25/09/2017 09:30
descrizione: La prova scritta si occuperà di argomenti relativi ai tre curricula (Disegno, Storia e Restauro dell'Architettura) precedentemente scelti dal candidato. L'argomento di prova, diverso per ogni curriculum, sarà estratto da un gruppo di tre titoli da parte di uno dei candidati. Il concorrente deve dimostrare nel suo testo di avere mature e aggiornate competenze e di essere dotato di adeguate capacità di sintesi e chiarezza di esposizione. Per il curriculum relativo al Disegno, la prova potrà essere sostituita da un'esercitazione pratica.


description: The written test will deal with topics related to the three curricula (Representation, History and Conservation of Architecture) previously chosen by the candidate. The test topic, different for each curriculum, will be pull out among a group of three titles by one of the applicants. The contestant has to demonstrate in his text to have mature and up-to-date competences and to be endowed with appropriate capacities of synthesis and clarity of exposition. In the Representation CV written text could be substituted by a practice test. For the CV in the representation the written test should be substituted by a practice test.
lingua della prova: ITALIANO
Risultati (results): sarà pubblicato successivmente su questo sito web sull'albo, sul sito: http://www.uniroma1.it/didattica/dottorati/2015/storia-disegno-e-restaur...
Recapito (address): dottoratosdra@uniroma1.it
Documentazione (documents):

Prova orale
28/09/2017 09:30
descrizione: La prova orale verterà sulla discussione dei contenuti della prova scritta, del CV del candidato e dei suoi specifici interessi di ricerca. Concluderà la prova una lettura con traduzione di un testo in lingua straniera.


description: The oral text will deal with the discussion on the content of the written text, the candidate's CV and the specific research interests- The text will be concluded with the translation of a foreign language text.
lingua della prova: ITALIANO
Risultati (results): entro il 30/09/2017 sull'albo, sul sito: http://www.uniroma1.it/didattica/dottorati/2015/storia-disegno-e-restaur...
Recapito (address): dottoratosdra@uniroma1.it
Documentazione (documents):

Referente: Giuseppe D'Amato
Email: giuseppe.d'amato@uniroma1.it
Sito web: http://www.dsdra.it/drupaluni/didattica_/dottorato_sdra
Bacheca: Piazza Borghese 9, II piano, a fianco dell'accesso al Dipartimento
note: I candidati sono tenuti a comunicare la scelta del curriculum entro la data del 10 settembre 2017 indicando: Matricola - Cognome e nome - al seguente indirizzo e mail: dottoratodsdra@uniroma1.it. I Candidati in possesso del titolo accademico conseguito all'estero che intendono partecipare al concorso di ammissione in soprannumero, quali i cittadini stranieri, oltre a presentare la domanda di ammissione con le modalità indicate nel presente bando, sono tenuti ad inviare entro la data di scadenza del bando alla segreteria del dottorato di ricerca dottoratodsdra@uniroma1.it e al coordinatore, prof.ssa Donatella Fiorani, email donatella.fiorani@uniroma1.it, un adeguato progetto di ricerca. Per il CV di Disegno il referente è Marina Vitale, tel 06/49918842, e-mail: marina.vitale@uniroma1.it

CICLI

XXIX XXX XXXI XXXII